In questo articolo:

    Anche se nell’immaginario collettivo parlare di tabelle può riportare alla mente infausti ricordi passati, legati a layout legnosi, totalmente sbagliati e contro natura, esistono anche tantissime situazione in cui le tabelle sono necessarie. Ad esempio quando abbiamo bisogno di mostrare dei dati in colonne e righe (proprio ciò per cui le tabelle sono state inventate). Osservando da questo punto di vista la situazione, credo che molte volte abbiamo avuto il bisogno di dover inserire delle tabelle in WordPress.

    Come inserire una tabella in WordPress

    Per farlo ci sono molti modi: possiamo utilizzare uno dei tantissimi plugin che creano tabelle anche molto complicate, oppure possiamo inserire semplicemente il codice HTML nell’editor di WordPress. Questa soluzione devo dire che è anche la più utilizzata dagli utenti in generale.

    Ovviamente ci accorgeremo immediatamente che inserendo codice per creare le tabelle, queste per antonomasia litigano con il responsive del nostro sito, creando pessimi scroll orizzontali o schiacciandosi in modo da non poter più riuscire a leggere nulla.

    Oggi vedremo come fare in modo che le nostre tabelle inserite direttamente con il codice nell’editor, possano essere responsive e quindi si possano adattare bene alla larghezza di qualsiasi display in cui le si visualizza.

    La soluzione: Automatic Responsive Tables

    Caratteristiche del plugin

    Questo plugin può aiutarti a rendere le tabelle responsive in due modi:

    • il primo modo è il più semplice, basta selezionare la casella di controllo nelle opzioni e tutte le tabelle presenti nel tuo sito automaticamente diventeranno responsive.
    • con il secondo modo possiamo scegliere di selezionare solo le tabelle desiderate, inserendo la classe o l’ID che trasformerà le tabelle responsive.

    Molto carina anche l’opzione per scegliere gli stili grafici della tabella (colore bordi, fondo, ecc), una comoda anteprima ci mostrerà in tempo reale l’aspetto che avrà la nostra tabella. In ultimo avremo la possibilità di impostare i pixel esatti in cui la tabella dovrà adattarti allo schermo più piccolo (breakpoint). Molto interessante, no?

    Conclusioni

    Per creare una tabella con WordPress esistono molti plugin che ci possono aiutare a creare tutte le righe e le colonne necessarie, ma a meno che non hai bisogno opzioni particolari personalmente sconsiglio l’installazione di plugin. Nel caso contrario, se si tratta di semplice tabelle riproducibili con codice HTML, questa soluzione può essere la più affidabile e flessibile.


    Photo by Caspar Rubin on Unsplash